RASSEGNA STAMPA

20 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse
Senza categoria

Collegato fiscale 2018: incentivi fiscali per gli investimenti pubblicitari

Scritto da: redazione

Continuano gli incentivi fiscali a favore degli investimenti in pubblicità. In particolare, l’articolo 4 del collegato fiscale, modificando quando previsto nella cd. Manovra correttiva 2017 ,  prevede che le imprese e i lavoratori autonomi possano fruire anche per gli investimenti sostenuti nella seconda metà del 2017 del credito di imposta previsto per le campagne pubblicitarie su quotidiani, periodici, e sulle radio e tv locali. Il credito di imposta è pari al 75% della quota incrementale dell’investimento rispetto all’anno precedente, al 90% nel caso di microimprese, Pmi e start-up innovative. Inoltre viene riconosciuto un credito d'imposta esclusivamente sugli investimenti pubblicitari incrementali sulla stampa quotidiana e periodica, anche online effettuati dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017, purche' il loro valore superi almeno dell'1 per cento l'ammontare degli analoghi investimenti pubblicitari effettuati dai medesimi soggetti sugli stessi mezzi di informazione nel corrispondente periodo dell'anno 2016.

20 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Riforma del fallimento 2017: accordi di ristrutturazione dei debiti

Scritto da: redazione

Il Sento ha approvato il DDL 2681 che propone una vera e propria riforma della disciplina inerente la materia del fallimento. Uno dei punti che dovranno essere affrontati dal Governo, cui è stato delegato il compito entro 12 mesi di adottare gli opportuni decreti, riguarda senz’altro gli “accordi di ristrutturazione dei debiti e piani attestati di risanamento”. In particolare, all’art. 5 sono riportati principi e criteri direttivi volti all'incentivazione degli strumenti di composizione stragiudiziale della crisi aventi come obiettivo quello di: - assimilare la disciplina delle misure protettive degli accordi di ristrutturazione dei debiti a quella prevista per la procedura di concordato preventivo, salvo incompatibilità; - estendere gli effetti dell’accordo ai soci illimitatamente responsabili, secondo quanto già previsto nella disciplina del concordato preventivo; - prevedere che il piano attestato sia scritto, e abbia data certa e contenuto analitico; - prevedere, sia per l’attestato di ...

20 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse
Senza categoria

Affitti brevi:gli adempimenti a carico degli intermediari

Scritto da: redazione

L'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti sulle locazioni cd. turistiche, cioè le locazioni brevi di durata inferiore ai 30 giorni, nella Circolare 24 della scorsa settimana. Come chiarito nel documento di prassi, gli intermediari sono tenuti ad effettuare determinati adempimenti in relazione ai contratti di locazione breve stipulati a partire dal 1° giugno 2017. In particolare: se intervengono nella stipula dei contratti, devono comunicare i dati ad essi relativi, individuati con il Provvedimento delle Entrate  e conservare gli elementi posti a base delle informazioni comunicate; se incassano o intervengono nel pagamento del canone di locazione o dei corrispettivi lordi, devono operare una ritenuta nella misura del 21% e conservare i dati dei pagamenti o dei corrispettivi medesimi. La responsabilità circa la veridicità dei dati ricade sul locatore il quale è comunque responsabile della corretta tassazione del reddito e del corretto adempimento di altri eventuali obblighi ...

20 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Ministero dell'Economia e delle Finanze
Senza categoria

Fondo di Garanzia e startup 2017: i finanziamenti agevolati

Scritto da: redazione

Da esattamente 4 anni, per effetto di una previsione del DL 179/2012 – lo "Startup Act italiano" – le startup innovative che intendono ottenere un finanziamento bancario possono richiedere l’intervento del Fondo di Garanzia per le PMI (FGPMI) gratuitamente, seguendo una procedura semplificata che esclude una valutazione di merito creditizio ulteriore rispetto a quella già effettuata dall’istituto di credito, per operazioni di garanzia fino a 2,5 milioni di euro.  Al 30 settembre 2017, data di riferimento per il 13° rapporto trimestrale oggi pubblicato, sono 1.586 le startup innovative che hanno ricevuto un prestito garantito dal FGPMI, per un ammontare complessivo di circa 540 milioni di euro, distribuiti su 2.533 operazioni (482 startup hanno ricevuto più di un prestito). In particolare, negli ultimi tre mesi si sono registrate nuove erogazioni per 61,5 milioni di euro. I prestiti erogati ammontano in media a 212mila ...

19 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse
Senza categoria

Applicazione dell’aliquota IVA ridotta agli alimenti non cotti e non farciti

Scritto da: redazione

Un prodotto a base di farina di legumi, fabbricato seguendo le stesse tecniche utilizzate per la preparazione della pasta a base di semola o farina di grano e di quella senza glutine, è da classificare tra le “paste alimentari”. Di conseguenza, specifica la risoluzione n. 130/E del 18 ottobre, allo stesso si applica l’Iva ridotta al 4%. La risposta, fornita a una società che intende immettere nella rete commerciale il descritto prodotto, ha trovato tutti concordi. Infatti, sia l’Agenzia delle entrate, con suoi precedenti documenti di prassi (risoluzioni 89/2005, 82/2004 e 125/2003), sia quella delle Dogane e dei monopoli, a cui è stato chiesto il parere sul corretto inquadramento merceologico dell’alimento, hanno convenuto sul fatto che lo stesso possiede quelle caratteristiche oggettive consistenti nella composizione (con semole o farine) e nel processo produttivo (senza cottura né farcitura) che gli consentono l’ingresso nella ...

19 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

Sgravi conciliazione vita-lavoro: deposito contratti entro il 31.10

Scritto da: redazione

Il Ministero del lavoro ha comunicato sul proprio sito che dal 17 ottobre scorso  è disponibile la funzione di deposito telematico dei contratti aziendali  con misure di conciliazione vita-lavoro per i quali sono previsti nuovi sgravi contributivi , grazie al decreto Interministeriale del 12.9.2017.  L'agevolazione riguarda, in questa prima fase, i contratti aziendali sottoscritti dal 1° gennaio 2017 al 31 agosto 2018 che promuovono misure di conciliazione per i dipendenti, migliorative rispetto alle previsioni di legge o del CCNL di riferimento. Il sostegno alla genitorialità, la flessibilità organizzativa e l'erogazione di servizi di welfare aziendale a favore dei lavoratori: sono queste tre le linee di intervento individuate dal Decreto. I datori di lavoro che intendano usufruire della decontribuzione dovranno inviare un'apposita istanza sul portale INPS e, preventivamente, effettuare il deposito telematico del contratto aziendale, anche qualora si tratti del recepimento di un ...

19 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Inail

Inail: adeguamento autenticazione servizi online

Scritto da: redazione

Nella circolare n. 46 del 17 ottobre 2017 l'Istituto nazionale di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro  informa sull'adeguamento dei sistemi di autenticazione degli utenti per l'accesso ai servizi online.  L'istituto previsa che nell'ambito del processo di evoluzione del sistema di autenticazione degli utenti, avviato con la circolare Inail 30 novembre 2015, n. 81, con le procedure di disabilitazione delle utenze generiche “codice ditta” e l’attivazione di utenze “personali” per innalzare gli standard di sicurezza  si sta effettuando la bonifica di tutte le categorie di utenti che operano a vario titolo con delega o patrocinio per conto di terzi (es. Patronati, Associazioni di categoria, Caf etc.) le cui credenziali ancora non soddisfano i livelli previsti dalla normativa. Gli utenti interessati vedranno un messaggio informativo  nel quale  l’attività richiesta è quella di confermare la propria identità digitale entro la  data riportata nel messaggio, ...

19 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Mutuo ristrutturazione abitazione principale: detrazione coniuge superstite

Scritto da: redazione

L'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in merito alla detraibilità degli interessi passivi sul mutuo ipotecario stipulato per la ristrutturazione dell'abitazione principale nella Risoluzione 129 di ieri. Com'è noto, l'articolo 15 del TUIR prevede la detraibilità al 19% e per un ammontare complessivo non superiore ad euro 2.582,28, di interessi passivi ed oneri accessori derivanti da contratti di mutuo ipotecario stipulati per la costruzione dell'abitazione principale. Il legislatore ha vincolato la detrazione ad alcune condizioni:  l'unità immobiliare che si costruisce sia quella nella quale il contribuente o i suoi familiari intendono dimorare abitualmente; l'immobile venga adibito ad abitazione principale entro sei mesi dal termine dei lavori di costruzione; il contratto di mutuo sia stipulato dal soggetto che avrà il possesso dell'unità immobiliare a titolo di proprietà o di altro diritto reale; i lavori di costruzione debbano essere ultimati entro il termine previsto dal titolo abilitativo, ...

19 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Detrazioni per redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente

Scritto da: redazione

Con la Risoluzione 127/2017 l'Agenzia delle Entrate ha fornito alcuni chiarimenti sulle detrazioni per redditi assimilati a redditi di lavoro dipendente. Rispondendo ad un interpello, il documento di prassi chiarisce che in merito alla qualificazione reddituale dei compensi percepiti per il servizio di volontariato civile non sussistono i presupposti necessari per consentire di configurare il rapporto di impiego dei volontari come un vero e proprio rapporto di lavoro dipendente. Pertanto le somme percepite per il servizio di volontariato civile, ai sensi della normativa di settore, devono essere qualificate come redditi di collaborazione coordinata e continuativa ovvero redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente. Ne consegue che, in tale ipotesi, sui compensi erogati, il sostituto di imposta deve operare la ritenuta alla fonte a titolo di acconto rilasciare la certificazione unica presentare la relativa dichiarazione (modello 770) applicare l'IRAP. In base alla norma richiamata, le detrazioni devono essere ...

19 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Fallimento 2017. Procedura semplificata per gestire la crisi d’impresa

Scritto da: redazione

La riforma della disciplina del fallimento definitivamente approvata l'11 ottobre 2017 e ancora in attesa di pubblicazione sulla G.U., con l'art. 1 delega il Governo, ad adottare, entro 12 mesi, uno o più decreti legislativi volti a riformare l’attuale disciplina della crisi dell’impresa e dell’insolvenza. Una delle novità di maggior rilevo è contenuta all’art. 4 del DDL rubricato “Procedure di allerta e di composizione assistita della crisi”. La procedura ha come finalità quella di incentivare l’emersione anticipata degli indici di crisi e ad agevolare lo svolgimento di trattative tra debitore e creditori, mediante l’interposizione (tra i due) di un Organo appositamente istituito presso le Camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura. La procedura ha avvio mediante una segnalazione rivolta all’Organo preposto, all’interno della quale saranno riportati gli indicatori di crisi dell’impresa. La segnalazione potrà provenire: da enti pubblici creditori, riscossori o previdenziali, ...

18 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Agevolazioni ‘prima casa’ nelle successioni e donazioni

Scritto da: redazione

Agevolazioni prima casa nelle successioni e nelle donazioni nella Risoluzione n. 126 di ieri, 17 ottobre 2017, di risposta ad un interpello. L'Agenzia delle Entrate ha ricordato che l’articolo 69, comma 3, della L. 342/2000 prevede l’applicazione in misura fissa delle imposte ipotecaria e catastale per i trasferimenti della proprietà di case di abitazione “non di lusso e per la costituzione o il trasferimento di diritti immobiliari relativi alle stesse, derivanti da successioni o donazioni, quando, in capo al beneficiario, ovvero, in caso di pluralità di beneficiari, in capo ad almeno uno di essi, sussistano i requisiti e le condizioni previste in materia di acquisto della prima abitazione dall’articolo 1, comma 1, quinto periodo, della Tariffa, Parte prima, allegata al testo unico delle disposizioni concernenti l’imposta di registro, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 26 aprile 1986, n.131”. L’interessato, per poter ...

18 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Split Payment: cosa cambia con la manovra 2018

Scritto da: redazione

Estensione dello split payment a tutte le società controllate dalla P.A nella manovra correttiva 2018. In particolare l'articolo 3 del DL 148/2017 collegato fiscale alla Legge di stabilità 2018 prevede novità dal 1° gennaio 2018 per quanto riguarda le operazioni per le quali è emessa fattura a partire dalla medesima rata. Il meccanismo della scissione dei pagamenti dell’Iva sull’acquisto di beni e servizi, si è verificato uno strumento efficace per contrastare l’evasione fiscale ed è attualmente previsto per tutte le amministrazioni dello Stato, gli enti territoriali, le università, le aziende sanitarie e le società controllate dallo Stato. Tale meccanismo viene ulteriormente esteso in quanto dal prossimo anno vi rientreranno gli enti pubblici economici nazionali, regionali e locali, le fondazioni partecipate da amministrazioni pubbliche, le società controllate direttamente o indirettamente da qualsiasi tipo di amministrazione pubblica e quelle partecipate per una quota non inferiore al 70% ...

18 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Agenzia delle Entrate

Istanze per danni di guerra: il rimborso dell’imposta di bollo

Scritto da: redazione

Chiariti i dubbi in merito alle istanze di rimborso dell'imposta di bollo assolta sui documenti giustificativi e sugli atti delle procedure di liquidazione degli indennizzi e dei contributi per danni di guerra emessi per le finalità di cui alla "Legge sulla riparazione dei torti" slovena. In particolare, L'Agenzia delle Entrate con Risoluzione del 13 ottobre 2017 n. 125/E, ha sciolto i dubbi relativi all’ente competente all’erogazione del rimborso, nel caso di assolvimento dell'imposta in modalità virtuale, nonché sulla possibilità di superare la non rimborsabilità delle marche da bollo in contrassegno, prevista dall'articolo 37 del Dpr 642/1972. Ricordiamo che i cittadini, sia sloveni che italiani, e i loro eredi, hanno diritto al riconoscimento di un indennizzo monetario a fronte dei danni di guerra subiti nel periodo compreso tra il mese di maggio 1945 e il mese di luglio 1990: questo è quanto stabilisce ...

18 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco Oggi
Senza categoria

Rinuncia indennità di fine mandato, rilevante la qualifica di “socio”

Scritto da: redazione

L'Agenzia delle Entrate con la Risoluzione 124 del 13 ottobre 2017 ha fornito consulenza giuridica in merito al regime fiscale applicabile alla rinuncia al trattamento di fine mandato (Tfm) da parte di quattro amministratori di una Srl, due soci e due “estranei”, spiegando che le modalità di tassazione sono differenti a secondo che si tratti di soci o di soggetti esterni alla compagine sociale. L’Agenzia delle entrate ha chiarito che “la rinuncia dei soci ai crediti si considera sopravvenienza attiva per la parte che eccede il relativo valore fiscale. A tal fine, il socio, con dichiarazione sostitutiva di atto notorio, comunica alla partecipata tale valore; in assenza di tale comunicazione, il valore fiscale del credito è assunto pari a zero”. In assenza di tale comunicazione, quindi, il debitore è tenuto ad assoggettare a tassazione tutta la sopravvenienza attiva. L’eccedenza, invece, costituisce per ...

17 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse
Senza categoria

Rottamazione cartelle esattoriali 2017: riapertura nella manovra 2018

Scritto da: redazione

Nel decreto legge approvato dal Consiglio dei Ministri n. 50 del 13.10.2017 sono contenute molte novità. Una di queste presenti nel collegato fiscale, è l'apertura della definizione agevolata dei contenziosi con il fisco. La misura, conosciuta come ‘rottamazione delle cartelle’, amplia la possibilità per i contribuenti che non hanno completato gli adempimenti della definizione agevolata introdotta con il DL 193/2016, di mettersi in regola e accedere alle agevolazioni previste per il pagamento del debito tributario o contributivo affidato all’agente della riscossione (si versano le cifre del tributo e gli interessi legali senza sanzioni ed interessi di mora). In particolare: viene consentito al debitore di effettuare entro il 30 novembre 2017 il pagamento delle rate della definizione agevolata dei carichi scadute a luglio e a settembre 2017. In questo modo i contribuenti che per errori, disguidi o mancanza di liquidità non avevano ...

17 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Carried interest ai dipendenti: i chiarimenti nella Circolare dell’Agenzia

Scritto da: redazione

La manovra correttiva 2017 (DL 50/2017) ha disciplinato il trattamento fiscale dei “proventi derivanti dalla partecipazione, diretta o indiretta, a società, enti o organismi di investimento collettivo del risparmio, percepiti da dipendenti ed amministratori di tali società, enti od organismi di investimento collettivo di risparmio ovvero di soggetti ad essi legati da un rapporto diretto o indiretto di controllo o gestione, se relativi ad azioni, quote o altri strumenti finanziari aventi diritti patrimoniali rafforzati…” stabilendo che, al ricorrere di determinati requisiti, tali proventi “si considerano in ogni caso redditi di capitale o redditi diversi”. In particolare, l'articolo 60 del DL 50/2017 dispone che al verificarsi di determinate condizioni, i proventi derivanti dagli strumenti finanziari aventi diritti patrimoniali rafforzati percepiti da manager e dipendenti sono in ogni caso qualificati come redditi di capitale o diversi, configurandosi come una forma di remunerazione della partecipazione al capitale di ...

17 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Governo Italiano
Senza categoria

Legge di stabilità 2018: ecco le novità che contiene

Scritto da: redazione

Approvato nel Consiglio dei Ministri di ieri il testo del disegno di legge della Legge di bilancio 2018 (Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020. In particolare, considerando il miglioramento del quadro economico, ottenuto grazie alle riforme avviate dal 2014 e portate a compimento nell’arco della legislatura e all’impegno di famiglie e imprese, e del contesto internazionale favorevole, il Governo ha approvato una manovra indirizzata al rispetto degli impegni di bilancio presi con la Commissione europea – la correzione del disavanzo strutturale dello 0,3% e il calo del deficit in rapporto al Pil all’1,6% al rafforzamento di una crescita sostenibile e inclusiva, con la mobilitazione di risorse per il 2018 per circa 20,4 miliardi di euro. Le coperture, in termini di efficientamento di spesa e maggiori entrate derivanti in gran parte dal contrasto all’evasione, ...

17 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Il Sole 24 Ore

APE sociale ampliata con la manovra 2018

Scritto da: redazione

Sull'applicazione dell'Ape sociale alcune novità nella legge di bilancio 2018 si aggiungono ai recentissimi chiarimenti interpretativi forniti all'INPS  dal Governo,  con il risultato di allargare un po' le maglie per l'accesso.  Partendo dalle novità della Legge di bilancio per il 2018 , come già anticipato nei giorni scosi, è previsto un accesso facilitato per le donne con il  riconoscimento di un bonus di 6 mesi in piu di contributi riconosciuti per ogni figlio,fino a un massimo di 2 anni,  ai fini del calcolo dei requisiti contributivi (30 anni  per le lavoratrici precoci, 36 anni per chi ha svolto mansioni usuranti). Non è stata allcolta la richiesta dei sindacati di arrivare ad un massimo di tre anni. Per i contrattisti l'APE potrà essere riconosciuta anche ai lavoratori con i requisiti in regola alla scadenza dell’ultimo contratto a termine a patto possano dimostrare  almeno ...

17 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Inail

Unioni civili: riconosciute anche le rendite INAIL

Scritto da: redazione

L'Inail ha pubblicato lo scorso 13 ottobre la circolare n. 45  con oggetto : "Legge 20 maggio 2016, n.76 “Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze”. Prestazioni economiche." Come noto, l’articolo 1, comma 20, della legge equipara le parti dell’unione civile ai coniugi,  per cui si determina l’applicazione automatica delle norme riguardanti i diritti alle prestazioni economiche erogate dall’Inail,  precedentemente riservate  ai coniugi. L'Inail elenca quindi le prestazioni riconosciute alle parti unite civilmente , che sono :   la rendita ai superstiti di cui all’articolo 85 del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124;  la quota integrativa alla rendita ex art. 77 del sopracitato decreto;  la prestazione aggiuntiva alla rendita per patologie asbesto-correlate per  esposizione all’amianto di cui alla legge 24 dicembre 2007, n. 244 (finanziaria 2008);  lo speciale assegno continuativo mensile di cui alla legge ...

17 ottobre 2017 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

La riforma fallimentare abbassa le soglie per sindaci e revisori nelle srl

Scritto da: redazione

A seguito della modifica della disciplina fallimentare, il cui disegno di legge ha trovato l’accoglimento prima della Camera e poi del Senato, uno dei punti di maggiore rilievo è certamente quello che riguarda le S.r.l.. Secondo le fonti del Sole 24ore infatti, saranno circa 175.000 le S.r.l. italiane toccate dalla presente riforma. Nello specifico, all' art. 14 il progetto di legge  ha riformato in parte il codice civile estestendendo la  disciplina della denuncia dei soci al tribunale (ex art. 2409 c.c.) anche per le S.r.l. prive di organo di controllo e modificando l'art. 2477 c.c., inserito nella sezione del codice riguardante l'amministrazione della società e dei controlli. A seguito della delega assegnata dal Senato al Governo, con atto n. 2681, l'onere di dotare la struttura dell'S.r.l. di un organo di controllo (anche monocratico) o di un revisore, sorgerà ove la società: - sia ...