RASSEGNA STAMPA

29 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Controlli formali UNICO 2014: i documenti entro il 30 settembre

Scritto da: redazione

Con un comunicato stampa, ieri 28 luglio 2016, l'Agenzia delle Entrate ha chiarito che c'è tempo fino a settembre per la consegna della documentazione e per fornire chiarimenti relativamente alle dichiarazioni UNICO 2014 (anno d’imposta 2013) richiesti dall'Agenzia dopo avere effettuato i controlli formali.  Lo slittamento riguarda le richieste di documentazione inviate per il modello Unico 2014 ed è concesso per evitare che i contribuenti debbano adempiere ad obblighi nel mese di agosto. L’Agenzia, inoltre, ha inviato circa 280mila avvisi per informare i cittadini su possibili errori o dimenticanze nei redditi dichiarati regolarizzabili mediante l’istituto del ravvedimento operoso. Si tratta in particolare di comunicazioni effettuate nei mesi di maggio, giugno e primi giorni di luglio: relative ai soggetti che gestiscono apparecchi che distribuiscono vincite in denaro per il periodo d’imposta 2011; relative a varie tipologie di reddito, per il periodo d’imposta 2012, relative ai dati degli studi di settore ...

29 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Rimborsi IVA: garanzia per chi ha l’attività da meno di 2 anni

Scritto da: redazione

Venerdì 22 luglio 2016, l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato la Circolare 33/E sulle modifiche introdotte al rimborso IVA nel 2015 dai decreti legislativi n. 156/2015 e 158/2015. Dall'art. 38-bis del testo unico IVA (D.P.R 633/72) per rendere più semplici e rapide le procedure di rimborso IVA, è stato eliminato l’obbligo di presentazione della garanzia, tranne per queste due ipotesi: i rimborsi di importo superiore ad euro 15.000 chiesti da soggetti in attività d’impresa da meno di due anni - diversi dalle start-up di cui al DL 179/2012; i rimborsi di importo superiore ad euro 15.000 risultanti all’atto della cessazione dell’attività. In particolare in riferimento al soggetto che esercita l’attività di impresa da meno di 24 mesi è stato chiarito che: per esercizio dell’attività di impresa si intende l’effettivo svolgimento dell’attività stessa, che ha inizio con la prima operazione effettuata e non con la sola apertura della partita Iva. ...

29 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

OIC 10 e OIC 18: bozze dei principi sul rendiconto e su ratei/ risconti

Scritto da: redazione

Sono attualmente in consultazione sul sito dell'Organismo Italiano di Contabilità le bozze dei due principi contabili n.10-Rendiconto Finanziario e n.18-Ratei e Risconti. Com'è noto, l'entrata in vigore del D.Lgs 139/2015 ha modificato la struttura del bilancio portando di conseguenza ad una nuova revisione dei principi contabili nazionali. Notevole importanza assume il rendiconto finanziario, che dall'esercizio 2015 va allegato obbligatoriamente ai bilanci come parte integrante dello stesso da parte di tutte le società che redigono il bilancio sulla base delle disposizioni del codice civile (escluse quelle che redigono il bilancio in forma abbreviata e le micro-imprese). In particolare, l'articolo 2423, comma 1, del Codice Civile dispone che “gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, costituito dallo stato patrimoniale, dal conto economico, dal rendiconto finanziario e dalla nota integrativa”. La norma prevede che siano rappresentati i flussi di disponibilità liquide, suddivisi tra: attività operativa; attività di investimento; attività di finanziamento. La nuova bozza dell'OIC 10 accoglie tutte le novità ...

29 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Regime IVA MOSS: la competenza passa al centro operativo di Pescara

Scritto da: redazione

Ill MOSS (Mini One Stop Shop ), è il regime speciale Iva che consente alle aziende di dichiarare e versare l’imposta dovuta sui servizi di telecomunicazione, teleradiodiffusione ed elettronici prestati a consumatori finali europei (B2C) senza doversi identificare in ciascuno Stato. Con il provvedimento del direttore dell'Agenzia delle Entrate n. 118987 del 26 luglio 2016, si stabilisce lo spostamento di tutte le attività legate al MOSS dal centro operativo di Venezia a quello di Pescara. Il provvedimento illustra le procedure che devono seguire gli operatori, a seconda che vogliano registrarsi al regime Ue o non Ue. In particolare è stato chiarito che: I soggetti passivi che sono domiciliati o residenti fuori dall’Unione Europea (non stabiliti né identificati in alcuno Stato membro dell’Unione) possono chiedere la registrazione al regime speciale nel sito internet dell’Agenzia delle Entrate. Una volta ricevuta la richiesta, l’Agenzia comunica al soggetto : il numero di identificazione ...

28 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse
Senza categoria

Proroga di ferragosto per versamenti e adempimenti fiscali: slittano al 22 di agosto

Scritto da: redazione

Dal 2012 è ormai a regime la cosiddetta “proroga di ferragosto”, infatti in base a quanto stabilito dall’art. 3-quater, DL 16/2012, c.d. Decreto “Semplificazioni Fiscali”, tutti gli adempimenti ed i versamenti fiscali da effettuare con modello F24 in scadenza dal 1° al 20 agosto possono essere eseguiti entro il giorno 20 dello stesso mese, senza alcuna maggiorazione. Pertanto, entro il 22 agosto (quest'anno il 20 cade di sabato, quindi la scadenza slitta a lunedì 22) dovranno essere effettuati tutti gli adempimenti ed i versamenti che, cadendo nel periodo di sospensione feriale, sono slittati a tale data, dai versamenti unitari delle imposte, delle imposte derivanti da UNICO 2016 alle ritenute, dai contributi dovuti all'Inps e altre somme a favore dello Stato, delle Regioni e degli enti previdenziali, dal versamento dell'IVA mensile/trimestrale all'emissione e registrazione delle fatture differite. Riferimenti normativi: art. 3-quater DL 16/2012: (( ...

28 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Accordo Facta: le istruzioni per correggere gli errori

Scritto da: redazione

L’Agenzia delle Entrate detta le istruzioni agli operatori finanziari per poter rimediare a errori minori o gravi non conformità rilevati e trasmessi dall’autorità fiscale degli Stati Uniti Modalità e i termini per la correzione da parte degli istituti finanziari tenuti alla comunicazione (RIFI) di errori minori o amministrativi ovvero gravi non conformità notificati dall’Autorità fiscale degli Stati Uniti d’America, nel provvedimento dell'Agenzia pubblicato il 26 luglio 2016. In base all’accordo Fatca, sottoscritto da Italia e Stati Uniti per contrastare l’evasione fiscale internazionale (dall’01.07.2014 è operativo l’Accordo FATCA -Foreign Account Tax Compliance Act, per la comunicazione dei conti statunitensi che risultano esistenti a partire dalla stessa data), le istituzioni finanziarie italiane trasmettono all’Agenzia delle Entrate le informazioni sui titolari e sui conti dei cittadini statunitensi detenuti in Italia, compresi gli importi dei pagamenti corrisposti alle istituzioni finanziarie non partecipanti (NPFI). Se durante lo scambio ...

28 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse
Senza categoria

Precompilata 2016: il 730 scelto da 2 milioni di cittadini

Scritto da: redazione

Con un comunicato stampa di ieri 27 luglio, l'Agenzia delle Entrate informa che sono stati quasi 2 milioni i cittadini che hanno trasmesso il modello 730 da soli tramite il servizio web disponibile sul sito internet dell’Agenzia. Di questi quasi 100.000 sono state dichiarazioni congiunte, una delle novità della precompilata 2016. In generale, il dato delle dichiarazioni 2016 (relative ai redditi 2015), segna un più 43% rispetto a quello registrato lo scorso anno. Le dichiarazioni Unico Web sono state 100.000 ma è ancora presto per un dato definitvo .  Di mezza età e residente nelle regioni settentrionali del Paese: questo l’identikit del cittadino che ha dimostrato maggiore familiarità con il 730 precompilato e che quindi ha accettato o modificato e inviato in autonomia il modello predisposto dal Fisco. Tra le regioni in cui la procedura online è stata più utilizzata: il primo posto assoluto va al Friuli-Venezia Giulia (14%), ...

28 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse
Senza categoria

Il CNDCEC pubblica le linee Guida sindaci-revisori dopo gli ISA Italia

Scritto da: redazione

Lunedì 25 luglio, il CNDCEC ha pubblicato il documento “Linee Guida per il Sindaco-Revisore alla luce degli ISA Italia”, contenente indicazioni operative per i professionisti che acettano o svolgono l’incarico di componente dell’organo di controllo della società a cui è affidata anche la revisione legale ai sensi del DLgs. n.39/2010, recentemente modificato dal DLgs. n. 135/2016. La guida aggiorna i precedenti lavori del CNDCEC dopo l'adozione dei principi di revisione ISA Italia nel 2014. In particolare il documento è strutturato in sette capitoli, dedicati ai temi di maggiore criticità delle attività del collegio sindacale incaricato della revisione cioè: attività preliminari all’accettazione dell’incarico; organizzazione del collegio sindacale; sinergie; primi incarichi di revisione e saldi di apertura - i rapporti tra il collegio sindacale incaricato della revisione ed il precedente incaricato della revisione; verbalizzazione e documentazione; continuità aziendale; eventi successivi: aspetti teorici e pratici.  

27 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse
Senza categoria

Addebito Canone RAI non corretto: si può pagare solo la quota energia

Scritto da: redazione

Il canone RAI nella bolletta elettrica per le utenze domestiche è una novità di quest'anno che continua ad essere oggetto di dubbi tra i contribuenti e di chiarimenti da parte dell'Agenzia delle Entrate. L'ultimo chiarimento offerto riguarda i possibili comportamenti che il contribuente può adottare nel caso in cui si ritenga non corretto l'importo addebitato nella bolletta elettrica: effettuare un pagamento parziale della sola quota energia. Fermo restando il controllo successivo da parte dell'Agenzia sulle singole posizioni, il pagamento parziale va effettuato: in base alle modalità definite dall' impresa elettrica per i pagamenti parziali; indicando nella causale di versamento cosa si intende pagare, in ogni caso la somma versata è attribuita prioritariamente alla fornitura elettrica. effettuare il pagamento della bolletta e richiedere il rimborso del canone tv con le modalità previste da un apposito provvedimento del Direttore dell’Agenzia, la cui pubblicazione è prevista per i prossimi giorni.  

27 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Equitalia: corsia privilegiata agli sportelli per chi ha più di 65 anni

Scritto da: redazione

Dal lunedì 25 luglio in tutte le province italiane è attivo lo sportello di Equitalia “+65”, riservato alle persone con più di sessantacinque anni di età e ai loro coniugi. Equitalia, con un comunicato stampa di venerdì 22 luglio 2016, informa sul potenziamento di questo servizio che consiste in uno sportello a dedicato agli over 65, dove è possibile ricevere assistenza mirata sulla base delle specifiche esigenze di quella fascia di contribuenti. In Italia coloro che possiedono più di 65 anni rappresentano circa il 10% dei contribuenti totali. In particolare allo sportello "+65" è possibile: chiarire dubbi, avere informazioni su rateizzazioni, rimborsi, fermi o ipoteche conoscere gli strumenti di autotutela previsti dalle norme. Per quanto riguarda l'ampliamento di questo nuovo canale di assistenza, Equitalia ha chiarito che: è stato esteso a tutta Italia ed in particolare in 46 città (tra cui Aosta, Genova, Bologna, Pescara, L’Aquila, Udine, Venezia, Reggio Calabria). Lo sportello era stato già attivato in via sperimentale ...

27 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Inps

Pensione diretta dipendenti pubblici: domanda online unificata

Scritto da: redazione

L’INPS, con Comunicato del 20 luglio 2016, rende noto che è stato unificato il servizio online per la domanda di pensione diretta per dipendenti pubblici e privati (pensione di vecchiaia o anticipata o di anzianità per i casi eccezionali attualmente previsti quali le pensioni in salvaguardia). Anche i dipendenti pubblici devono inviare all’Inps la domanda di pensione diretta, di vecchiaia e anticipata utilizzando il servizio online "Domanda di Prestazioni Previdenziali: Pensione, Ricostituzione, Ratei ecc." accessibile dal percorso Servizi OnLine > Accedi ai servizi>Servizi per il Cittadino. Il servizio consente ai lavoratori iscritti alle gestioni private amministrate dall’Inps di inviare online la domanda per richiedere le prestazioni previdenziali qui elencate: Pensione di vecchiaia (anche per gli iscritti alle gestioni pubbliche); Pensione anticipata (anche per gli iscritti alle gestioni pubbliche); Pensione di inabilità; Assegno di invalidità; Pensione ai superstiti (reversibilità/indirette); Pensione di anzianità (anche per gli iscritti alle gestioni pubbliche); Ricostituzione ...

27 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Il Sole 24 Ore
Senza categoria

Voluntary: ratificata la convenzione con la Città del Vaticano

Scritto da: redazione

Il 22 luglio 2016 è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale  (G.U 170) e con la Legge 137/016 l'Italia ha ratificato la «Convenzione tra il Governo italiano e la Santa Sede in materia fiscale» fatta il 1° aprile 2015. La Convezione è composta da quattro parti e le novità più interessanti riguardano:  scambio di informazioni tra l’Italia e la Stato vaticano (con la conseguente abolizione del segreto bancario).   modalità di determinazione e versamento delle imposte sui redditi di capitale e redditi diversi delle attività finanziarie da parte di soggetti fiscalmente residenti in Italia titolari di attività finanziarie presso enti che svolgono professionalmente un’attività di natura finanziaria nella Città del Vaticano.  introduzione della procedura di voluntary disclosure vaticana che prevede la presentazione entro 180 giorni dall’entrata in vigore dell’Accordo internazionale di un’istanza di regolarizzazione dei capitali alle autorità vaticane che la dovranno trasmettere alle autorità italiane entro 270 giorni per completare la procedura. Per ...

27 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Al via l’archivio numeri civici e strade urbane

Scritto da: redazione

Tutti i passi da seguire per la realizzazione del database dell'Archivio nazionale dei numeri civici e strade, nel Dpcm del 12 maggio 2016 “Censimento della popolazione e archivio nazionale dei numeri civici e delle strade urbane”, pubblicato in GU lo scorso 19 luglio. La nuova banca dati digitale, che conterrà circa 25 milioni di indirizzi e che permetterà di avere un unico riferimento informatizzato e codificato, costantemente aggiornato grazie al supporto dei Comuni, è realizzato dall’Istat e dall’Agenzia delle Entrate, che entro 30 giorni dalla pubblicazione dovranno mettere a punto l’infrastruttura tecnologica, integrando i dati statistici con quelli fiscali, mentre entro i successivi 60 giorni ogni Comune dovrà rendere noto il nominativo e i riferimenti del responsabile addetto alla tenuta dello stradario e indirizzario comunale e abilitato alle funzionalità di inserimento e di modifica dei dati. Già dal 2010 l’Agenzia e l’Istat ...

26 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Trasformazione in credito d’imposta di attività per imposte anticipate

Scritto da: redazione

Pubblicate dall’Agenzia delle Entrate, con provvedimento n. 117661 /2016, le regole e le modalità di esercizio dell’opzione per la trasformazione delle attività per imposte anticipate in credito d’imposta, con riferimento a quelle attività per imposte anticipate cui non corrisponde un effettivo pagamento di imposte (cosiddette DTA di tipo 2). Si ricorda che tale opzione è irrevocabile e comporta l’obbligo del pagamento di un canone annuo fino all’esercizio in corso al 31 dicembre 2029, si considera quindi esercitata con il versamento del canone annuo entro il 1° agosto 2016 (il 31 luglio cade si domenica), oppure, se questo non è dovuto, inviando una mail di posta elettronica certificata alla Direzione regionale competente, l’elenco degli indirizzi di Posta elettronica certificata è disponibile al seguente link: http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/Nsilib/Nsi/Agenzia/Uffici+e+Pec/Posta+elettronica+certificata+-+Entrate/. Il canone annuo è deducibile dalle imposte sui redditi e dall’Irap e sarà dovuto fino all’esercizio in corso ...

26 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse
Senza categoria

Cassazione: commercialista condannato a pagare al posto del cliente

Scritto da: redazione

La Corte di Cassazione (terza sezione civile) con l'importante sentenza 15107 depositata venerdì 22 luglio 2016 ha condannato un professionista a risarcire integralmente l’importo versato all’Erario da parte di un cliente dello stesso. La storia è la seguente: un gruppo societario affida al proprio commercialista una complessa ristrutturazione societaria, ed il professionista, errando, gli assicura la neutralità fiscale e la completa assenza di versamenti di tributi in quanto i conferimenti sarebbero dovuti rientrare tra quelli in sospensione d’imposta. L'amministrazione finanziaria riprende a tassazione i conferimenti, e l'importo complessivo da versare all'Erario ammonta a 1.000.000 di euro. Il gruppo societario fa così domanda al giudice di inadempimento e risarcimento avverso al proprio consulente. Dopo sentenze diverse di primo e secondo grado, il caso finisce in Cassazione e la Suprema Corte stante la promessa intercorsa tra professionista e cliente di eseguire un restyling societario in neutralità fiscale, addossa il risarcimento dell'intero importo al commercialista. La Cassazione ha confermato la sentenza della Corte ...

26 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Richieste di rimborso Iva da parte delle Società di comodo

Scritto da: redazione

Le società di comodo che intendono richiedere il rimborso IVA possono, attestare la presenza di “oggettive situazioni" che hanno reso impossibile il conseguimento dei ricavi, degli incrementi di rimanenze e dei proventi nonché del reddito (…)(comma 4-bis, art. 30 della legge 724/90), presentando una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, mediante compilazione dell’apposito campo del quadro VX della dichiarazione IVA. La presenza della dichiarazione sostitutiva e l’assenza di ulteriori cause ostative consentono l’erogazione del rimborso in procedura semplificata o ordinaria. In alternativa alla dichiarazione sostitutiva, le società hanno facoltà di presentare, prima della richiesta di rimborso, l’istanza di interpello ai fini della disapplicazione della disciplina delle società non operative e/o della disciplina delle società in perdita sistematica. L'Agenzia delle Entrate con la circolare n. 33 pubblicata venerdì 22 luglio ha fornito chiarimenti in merito alle richieste di rimborso iva presentate dalle Società ...

26 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Documenti per l’ingresso di lavoratori qualificati extra UE

Scritto da: redazione

In relazione a quanto raccomandato nell'Agenda europea sulla migrazione, in particolare dove si fariferimento alla necessità che "l'Europa deve continuare ad essere una destinazione attraente per il talento e l'intraprendenza di lavoratori, studenti e ricercatori", l'immigrazione per motivi di lavoro di cui agli articoli 27 e 27-quater del D.lgs 286/98 può contribuire ad aumentare la competitività e la vitalità dell'economia, tenendo presente che la globalizzazione delle imprese, l'aumento degli scambi, la crescita e l'espansione dei gruppi multinazionali hanno intensificato negli ultimi anni gli spostamenti di dirigenti e personale altamente qualificato. Per tali motivi, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con Circolare del 14 luglio 2016 n. 2777, ha semplificato l’elenco dei documenti da richiedere per la definizione delle domande ai fini dell'ingresso dei suddetti lavoratori, riducendo gli oneri amministrativi per le imprese, assicurando quindi un omogeneo iter procedurale nell'attività ...

26 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse
Senza categoria

770: firmato dal Ministro il decreto per la proroga al 15 settembre

Scritto da: redazione

Di norma la trasmissione telematica del modello 770, sia di quello semplificato che di quello ordinario, è prevista entro il 31 luglio. Quest'anno però un calendario particolare ha spostato la scadenza al 22 agosto; in quanto: il 31 luglio è domenica, e pertanto si rimanda al 1° agosto; il 1° agosto rientra nella sospensione feriale e si rimanda al 21 agosto; il 21 agosto è domenica e pertanto, come ricordato sul proprio sito dall'Agenzia delle Entrate, gli adempimenti fiscali slittano al 22 agosto 2016. Tuttavia, in una nota congiunta delle associazioni di categoria Anc, Aidc, Adc, Unagraco, Unico, Andoc e Ungdcec è stata richiesta la proroga a settembre, in quanto lo spostamento non comporterebbe alcun danno erariale, consentendo al contempo alla categoria “di concentrarsi sui numerosi e complicati adempimenti che, invece, aiutano l’Erario nell’incassare il gettito fiscale più importante dell’anno”. Il Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan ha firmato il decreto contenente la proroga ...

26 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Congedo maternità in caso di parto prematuro: nuova procedura telematica

Scritto da: redazione

L’INPS, con Messaggio 20 luglio 2016 n. 3131, ha comunicato  l’aggiornamento delle applicazioni per l’invio telematico delle domande di congedo di maternità per lavoratrici e lavoratori dipendenti e iscritti alla gestione separata per poter acquisire domande con periodi post partum nei casi di parto prematuro. L’aggiornamento in oggetto riguarda, in particolare, i casi di parti "fortemente" prematuri da intendersi con tale accezione quelli che si verificano prima dei 2 mesi antecedenti alla data presunta del parto, cioè prima dell’inizio del congedo ordinario ex lett. a dell’art. 16 del d.lgs. 151/2001. In questi casi il congedo viene calcolato aggiungendo ai 3 mesi post partum tutti i giorni compresi tra la data del parto fortemente prematuro e la data presunta del parto, in questi casi quindi la durata complessiva del congedo è maggiore rispetto al periodo di 5 mesi ordinariamente previsto.

25 luglio 2016 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse
Senza categoria

Credito d’imposta autotrasportatori per la formazione professionale: codice tributo

Scritto da: redazione

Per consentire l’utilizzo in compensazione del credito d’imposta a favore delle imprese di autotrasporto per la formazione professionale, tramite il modello F24, l’Agenzia delle Entrate, con risoluzione del 21 luglio 2016 n. 59/E,  ha istituito il codice tributo “6862” denominato “Credito d’imposta a favore delle imprese di autotrasporto per la formazione professionale – art. 32-bis, comma 2, del D.L. n. 133/2014”. In sede di compilazione del modello di pagamento F24, il suddetto codice tributo è esposto nella sezione “Erario” in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a credito compensati” ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione fruita, nella colonna “importi a debito versati”. Il campo “anno di riferimento” è valorizzato con l’anno cui si riferisce il credito , nel formato “AAAA”.