Wi-Fi libero per le attività commerciali

22 Agosto 2013 in Notizie Fiscali
Un emendamento all’articolo 10 del Decreto del fare, permette da oggi agli esercenti di attività commerciali come negozi ristoranti che offrono l’utilizzo della rete internet gratuita ai propri clienti di non richiedere le loro generalità . La nuova norma infatti prevede che se tale attività non costituisce l’attività prevalente dell’esercente, “non trovano applicazione l’articolo 25 del codice delle comunicazioni elettroniche di cui al decreto legislativo 1° gennaio 2003, n. 259 e l’articolo 7 del decreto-legge 27 luglio 2005, n. 144, convertito, con modificazioni, dalla legge 31 luglio 2005, n. 155, e successive modificazioni". L’obbligo resta invece per gli internet point veri e propri o gli operatori di telecomunicazioni.
Inoltre l’installazione di reti Wi-Fi diventa libera anche dal punto di vista tecnico, mentre prima del decreto si doveva necessariamente ricorrere a tecnici iscritti a uno speciale elenco di abilitati . Le aziende possono comunque decidere di di tracciare i clienti che utilizzano la rete Wi-Fi, per evitare di essere coinvolte in reati compiuti da questi ultimi in internet.
 

I commenti sono chiusi