LAVORO » Lavoro » Lavoro Dipendente

Ticket licenziamento ecco le istruzioni Uniemens

13 febbraio 2018 in Rassegna Stampa
Fonte: Inps

Nel messaggio  n.  594  del 8 febbraio 2018 l'INPS riassume la  nuova disciplina del contributo per il finanziamnto della NASPI anche detto "ticket licenziamento", applicabile nei casi di licenziamento collettivo in caso di Cassa integrazione straordinaria . 

La legge di bilancio 2018 L. 2015 2017 ha raddoppiato l'aliquota applicabile  per il calcolo del contrbuto a carico dei datori di lavoro, portandola dal 41 all'82 % del massimale mensile NASpI per ogni dodici mesi di anzianità aziendale negli ultimi tre anni.

Sono soggetti esclusivamente i datori di lavoro tenuti al versamento della contribuzione per il finanziamento dell'integrazione salariale straordinaria (0,90%), ai sensi dell'articolo 23 del decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 148, che, come tali, rientrano nel campo di applicazione della CIGS.[2]

In sostanza, tenuto conto che, per l’anno 2018, il massimale mensile NASpI è di € 1.208,15, per ogni dodici mesi di anzianità aziendale, la contribuzione da versare è pari a € 990,68 (€ 1208,15 x 82%). Per i lavoratori con anzianità pari o superiore a 36 mesi il contributo è pari a € 2.972,04 (990,68 x 3).

Come già chiarito con circolare n. 44/2013, per i lavoratori con anzianità aziendale diversa da 12, 24 o 36 mesi, il contributo deve essere rideterminato in proporzione al numero dei mesi di durata del rapporto di lavoro.

l'Iistituto sottolinea che  nei casi di licenziamento collettivo in cui la dichiarazione di eccedenza del personale  non abbia formato oggetto di accordo sindacale, la misura del contributo è moltiplicata per tre volte.

Sulla DECORRENZA della nuova disciplina , applicabile per le procedure di licenziamento avviate dopo il 20 ottobre 2017, si chiarisce   conferma quanto  in un recente convegno,  cioè che il momento di avvio della procedura è quindi coincidente con la data di ricezione della comunicazione preventiva  inviata alle rappresentanze sindacali aziendali o, in mancanza,  alle associazioni di categoria aderenti alle confederazioni maggiormente rappresentative sul piano nazionale.

Per i licenziamenti intervenuti nel periodo di paga "gennaio 2018",  la circolare specifica che  il versamento del contributo in argomento va effettuato entro il giorno 16 marzo 2018.

Il messaggio inoltre illustra in dettaglio la compilazione del flusso Uniemens con i nuovi  codici causale  M501, M502, M503.

 

I commenti sono chiusi

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.