PRIMO PIANO

Studi di settore, rischio di accertamento induttivo puro

16 Settembre 2013 in Notizie Fiscali
Considerato l’approssimarsi del termine di presentazione del modello UNICO e del modello degli studi di settore ad esso allegato, è bene prestare attenzione ad eventuali errori che potrebbero essere commessi nella compilazione degli studi di settore, i quali potrebbero comportare l’applicazione di sanzioni anche pesanti. La Legge n. 111/2011 ha introdotto una nuova fattispecie di sanzione, la cosiddetta "sanzione impropria", che comporta l’applicazione dell’accertamento induttivo puro quando vi sia omessa presentazione del modello degli studi di settore, indicazione di cause di esclusione o di inapplicabilità non sussistenti o infedele compilazione che comportino una differenza superiore al 15% o comunque ad euro 50.000 tra i ricavi o compensi stimati applicando gli studi di settore sulla base dei dati corretti e quelli indicati in dichiarazione.
 

I commenti sono chiusi