PRIMO PIANO

Spese di pubblicità tra i costi di impianto

4 Maggio 2016 in Notizie Fiscali

L'OIC ha pubblicato la bozza del principio contabile Oic 24 "Immobilizzazioni immateriali", che tiene conto delle novità introdotte dal D.lgs. 139/2015. Secondo la bozza dell'Oic 24, che  resterà in consultazione fino al prossimo 4 giugno,  a determinate condizioni, i costi di pubblicità in corso di ammortamento possono restare iscritti nel bilancio e riclassificati tra quelli di impianto ed ampliamento. Si ricorda che il decreto legislativo 139/15 ha eliminato la possibilità di capitalizzare e, quindi, di ammortizzare in più esercizi, le spese di pubblicità, comprese quelle in corso di ammortamento. La bozza del nuovo Oic 24 precisa che nonostante sia esclusa la generica possibilità di capitalizzazione dei costi di pubblicità, è possibile capitalizzare i costi di pubblicità sostenuti nell'ambito di attività di impianto e ampliamento. Ne consegue che i costi di pubblicità, in precedenza capitalizzati in base al vigente Oic 24, se soddisfano i requisiti ora stabiliti per la capitalizzazione dei costi di impianto e ampliamento, possono essere riclassificati nella voce relativa agli stessi. In caso contrario, devono essere eliminati con imputazione negli utili (perdite) portati a nuovo o in altra voce del patrimonio netto come prevede il principio contabile Oic 29. Alle stesse condizioni sono capitalizzabili i costi di pubblicità, sostenuti dal 2016, da società di nuova costituzione o da società preesistenti prima dell’inizio di una nuova attività.

I commenti sono chiusi