PRIMO PIANO

Sostituti d’imposta, crediti da conguaglio in compensazione in F24

4 Febbraio 2015 in Notizie Fiscali
L’articolo 15 del D.Lgs. n. 175/2014, il decreto semplificazioni fiscali, per una maggiore trasparenza nei rapporti tra sostituto d’imposta ed amministrazione finanziaria, ha stabilito che, da quest’anno, i crediti derivanti da versamenti in eccesso e quelli derivanti da rimborsi di 730 devono essere utilizzati attraverso il meccanismo della compensazione esterna prevista dall’articolo 17 del D. Lgs. n. 241/1997. Non potranno più, quindi, essere recuperati attraverso il meccanismo dello scomputo diretto dalle ritenute a debito (con conseguente versamento delle ritenute dovute al netto del credito), ma andranno esposti nel modello F24 nella dedicata colonna degli importi a credito. Le nuove regole, applicandosi dalle compensazioni effettuate dal 1° gennaio 2015, interesseranno il modello F24 riferito a 01/2015 da presentare entro il 16 febbraio. Si attendono, quindi, i codici tributo da poter utilizzare.
 

I commenti sono chiusi