PRIMO PIANO

Sospensione feriale e maggior tempo per rispondere alle richieste dell’Agenzia

14 Luglio 2017 in Notizie Fiscali

Con un comunicato stampa del 12 luglio l’Agenzia delle Entrate ha annunciato che il termine per rispondere alle segnalazioni su omesse o tardive dichiarazioni è fissato al 16 ottobre e che viene confermata la sospensione dei termini.
L’Agenzia delle Entrate qualche giorno fa aveva annunciato che a partire dal 24 luglio p.v. e nei giorni immediatamente successivi provvederà, attraverso il canale telematico Entratel, a segnalare agli intermediari le irregolarità nell’attività di trasmissione delle dichiarazioni fiscali risultanti dall’incrocio dei dati presenti nel Sistema informativo dell’Anagrafe tributaria con riferimento all’anno 2013.
Gli intermediari hanno a disposizione l’applicativo “In.Te.S.A.”, accessibile all’interno del portale Entratel, per fornire elementi e/o chiarimenti in relazione ai casi segnalati, nonché allegare eventuale documentazione a supporto.
Attraverso lo stesso canale, la Direzione Centrale Audit comunicherà agli interessati l’esito dell’istruttoria in relazione ai casi segnalati.
Qualora non vengano forniti elementi utili alla verifica della regolarità dell’attività di trasmissione telematica, si procederà alla contestazione delle irregolarità e all’irrogazione della sanzione prevista dall’art. 7-bis del D.lgs. 241/97 da parte della Direzione Regionale competente.
L'Agenzia invita pertanto, gli intermediari a verificare, nei giorni successivi al 24 luglio, la eventuale presenza di tali segnalazioni sul portale Entratel.
Con il Comunicato del 12 luglio che si allega l’Agenzia fa presente che si ha tempo fino al 16 ottobre per fornire i dati richiesti.
Per gli altri avvisi e segnalazioni arrivati prima si applica la sospensione feriale dal 1 agosto al 4 settembre.

Allegati:

I commenti sono chiusi