LAVORO » Lavoro » Rubrica del lavoro

Sisma: versamenti INAIL sospesi in scadenza il 16 maggio 2018

2 Gennaio 2018 in Notizie Fiscali

I contributi INAIL 2017  sospesi nelle zone colpite dal sisma devono essere versati entro il 16 maggio 2018  mentre la ripresa della regolare tempistica di versamento è prevista per il 30 maggio 2018. Le possibili rate salgono a 24,  con un nuovo modello di richiesta.

Con la circolare n. 53 del 19 dicembre 2017 l'Inail informa sul nuovo termine per la ripresa dei pagamenti sospesi a causa degli eventi sismici verificatisi nei territori delle Regioni Lazio, Marche, Umbria e Abruzzo in data 24 agosto 2016, 26 e 30 ottobre 2016 e 18 gennaio 2017.  

Nel documento dell'INAIL si legge in particolare che: "in base al nuovo testo dell’articolo 48, comma 13, del decreto legge 17 ottobre 2016, n. 189 il termine del 30 ottobre 2017 per la ripresa dei versamenti sospesi è stato differito al 30 maggio 2018 e il numero massimo di rate è stato modificato da diciotto a ventiquattro.
Quindi, il versamento in unica soluzione dei premi sospesi dal 24 agosto 2016 al 30 settembre 2017 deve essere effettuato entro il 16 maggio 2018, secondo quanto
stabilito dalla normativa vigente in tema di versamenti unificati.
Entro il 16 maggio 2018 devono  anche essere riavviati i piani di ammortamento delle  rateazioni e tutte  le rate sospese devono essere versate unitamente alla prima rata corrente.
I soggetti beneficiari della sospensione che intendono effettuare i versamenti in forma rateale fino a un massimo di ventiquattro rate devono presentare apposita domanda  alla Sede Inail competente utilizzando il modulo allegato (allegato 2), che sostituisce il modulo di rateazione allegato alla circolare Inail 3 luglio 2017, n.24."

I commenti sono chiusi