PRIMO PIANO

Si deduce la sanzione “inerente”

17 Maggio 2010 in Notizie Fiscali

Per le società di capitali, con l’approvazione del bilancio partono i conteggi delle imposte. Nella compilazione di Unico 2010, i costi derivanti da comportamenti illeciti che riguardano le sanzioni penali sono sempre indeducibili. Con riferimento, invece, alle sanzioni civili o amministrativi, la deducibilità di tali oneri dipende dal rispetto del principio dell’inerenza, in base a quanto stabilito dall’articolo 109, comma 5 del TUIR. Secondo l’Agenzia delle Entrate, il concetto di inerenza non è legato ai ricavi dell’impresa, ma all’attività della stessa, nel senso che si considerano deducibili anche i costi legati ad attività dalle quali possono derivare ricavi in tempi successivi (risoluzioni 158/E/1998 e 196/E/2008).

I commenti sono chiusi