PRIMO PIANO

Redditometro: contro il fisco le prove sono difficili

9 Agosto 2010 in Notizie Fiscali

Il nuovo redditometro è una modalità di accertamento sintetica del reddito delle persone fisiche, sulla base delle spese di qualsiasi genere sostenute nel corso del periodo d’imposta. Al contribuente è data facoltà di prova che il finanziamento è avvenuto con redditi diversi da quelli posseduti nello stesso periodo d’imposta, o con redditi esenti o soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta o, comunque, esclusi per legge dalla base imponibile.
Viaggi, crociere, frequenza di case da gioco, circoli privati, hobby costosi e altri "lussi", serviranno per misurare la capacità contributiva del contribuente, ma non solo rileveranno anche il pagamento di consistenti rate di mutuo, il pagamento di canoni di locazione finanziaria (leasing soprattutto di auto di lusso e natanti da diporto, il pagamento di canoni per l’affitto di posti barca, le spese per la ristrutturazione di immobili, le spese per arredi di lusso di abitazione, il pagamento di rette per scuole private particolarmente costose, l’ assidua frequenza di case da gioco, la partecipazione ad aste, i frequenti viaggi e crociere. L’ acquisto di beni di particolare valore, quali quadri, sculture, gioielli ecc….

Al contribuente il compito di dimostrare la provenienza dei soldi….

I commenti sono chiusi