PRIMO PIANO

Professionisti per alcuni c’è il rinvio

1 Febbraio 2007 in Notizie Fiscali
Fonte: Italia Oggi

Nel corso di un incontro, svoltosi ieri, tra Amministrazione Finanziaria e categorie professionali è emersa la possibilità di consentire la proroga del monitoraggio degli studi per un altro anno a vantaggio di avvocati, commercialisti, ragionieri, geometri, architetti, consulenti del lavoro e ingegneri. Per loro, in sostanza, fino al 2008 gli strumenti non potranno essere usati per accertamenti automatici del reddito. Per altri, in primis notai, psicologi e amministratori di condominio, invece gli studi dovrebbero andare a regime, con la prospettiva quindi di essere più incisivi. Sempre più probabile, sul fronte delle imprese, è poi la concessione di un altro anno di monitoraggio per gli studi del tac (il comparto tessile, abbigliamento e calzature).

I commenti sono chiusi