PMI » Agevolazioni e Controllo PMI » Agevolazioni per le Piccole e Medie Imprese

Patent box: chi può optare per la determinazione diretta in dichiarazione

27 Agosto 2019 in Notizie Fiscali

Dopo le modifiche introdotte dal Decreto Crescita (art.4 DL 34/2019) in tema di patent box, è stato necessario per l'Agenzia delle Entrate procedere alla pubblicazione di un Provvedimento con le nuove regole. Si ricorda brevemente che il  patent box è un regime opzionale di tassazione per i redditi derivanti dall’utilizzo di software protetto da copyright, di brevetti industriali, di disegni e modelli, nonché di processi, formule e informazioni relativi ad esperienze acquisite nel campo industriale, commerciale o scientifico giuridicamente tutelabili. In generale, l’opzione per il patent box:

  • deve essere comunicata nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta al quale si riferisce l’agevolazione patent box,
  • ha durata annuale,
  • è irrevocabile
  • è rinnovabile
  • va ripartita in tre quote annuali di pari importo

Il Provvedimento elenca così tutta la documentazione necessaria ai fini della corretta fruizione dell'agevolazione (Allegati A e B) e chiarisce anche chi sono coloro che possono aderire alla determinazione diretta dell'agevolazione.

In particolare, possono esercitare l’opzione per la determinazione diretta del reddito agevolabile, i soggetti beneficiari inclusi coloro che abbiano concluso un accordo a seguito della procedura di Patent Box, in alternativa al rinnovo dello stesso.

Come anticipato, l'opzione per la determinazione diretta del beneficio spettante con il patent box è comunicata nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta al quale si riferisce l’agevolazione Patent Box, ha durata annuale, è irrevocabile e rinnovabile.

A seguito dell’esercizio dell’opzione il contribuente ripartisce la variazione in diminuzione, riferibile alla quota di reddito escluso, in tre quote annuali, di pari importo, da indicare nella dichiarazione dei redditi e dell’imposta regionale sulle attività produttive relativa al periodo di esercizio dell’opzione e in quelle relative ai due periodi di imposta successivi.

I commenti sono chiusi