PRIMO PIANO

Nell’avviso di accertamento d’obbligo logica e diritto

3 Dicembre 2009 in Notizie Fiscali
Fonte: Il Sole 24 Ore

La Cassazione, con la sentenza numero 25197 depositata il 30 Novembre, ha chiarito che l’avviso di accertamento può contenere più presupposti di fatto e ragioni giuridiche, ma non contraddittorie. A parere della Cassazione, la motivazione dell’avviso risponde all’esigenza di rispettare i principi d’informazione e collaborazione. La motivazione inoltre deve garantire al contribuente il pieno esercizio del diritto di difesa. Tale sentenza ricopre una notevole importanza, in quanto spesso gli accertamenti non indicano i riferimenti alle questioni giuridiche poste a fondamento della pretesa dell’Amministrazione Finanziaria.

I commenti sono chiusi