PRIMO PIANO

L’IVA indebita va a chi fattura

9 Giugno 2006 in Notizie Fiscali

L’Avvocato generale della Corte di Giustizia Europea nelle conclusioni su una causa che riguarda l’IVA ha concluso che l’imposta addebitata in fattura per errore è indetraibile e non fa scattare il rimborso ai non residenti, diritto che spetta solo ai fornitori. Sono infatti frequenti i casi in cui vengono emesse fatture per operazioni che sarebbero esenti o fuori campo così come, nel dubbio, in presenza di una possibile quanto incerta aliquota ridotta, il fornitore emette la fattura ad aliquota ordinaria, dal momento che il cliente impresa (non esente) può portarla in detrazione.
Nel caso l’Iva non sia dovuta o sia dovuta per importi inferiori questa verrà considerata indebitamente detratta dal destinatario della fattura.

I commenti sono chiusi