FISCO » Dichiarativi » Dichiarazione 730

IVA, 730, CU e 770: le prime bozze del fisco per il 2021

24 Dicembre 2020 in Notizie Fiscali

Grandi protagonisti delle nuove bozze sono il superbonus e l’emergenza Covid. 

Accedi da qui all'area dei modelli

Modello 730/2021 

Nel modello entrano, per l’anno d’imposta 2020, tutte le misure fiscali introdotte per contrastare la crisi economica causata dall’emergenza sanitaria da Covid-19. 

  • attraverso l’introduzione di nuovi codici si potranno indicare nel modello 730/2021 le spese che danno diritto alla maxi detrazione del 110% (superbonus) e che sono state sostenute a partire dal 1° luglio 2020 e fino al 31 dicembre 2020 per il risparmio energetico e la messa in sicurezza sismica. 
  • fa il suo ingresso il bonus facciate entrato in vigore dal 1/1/2020, che da diritto ad una detrazione del 90% in dieci anni per il rifacimento delle facciate esterne degli edifici (compresa la mera tinteggiatura) 
  • vengono previsti appositi campi per l’indicazione della detrazione d’imposta per erogazioni liberali in denaro e in natura a sostegno delle disposizioni prese per contrastare l’epidemia, nonchè il bonus vacanze ed il credito d’imposta per l’acquisto di monopattini elettrici e servizi per la mobilità elettrica. 

CU/2021 

La modulistica della CU 2021 prende in considerazione

  • il trattamento integrativo e l’ulteriore detrazione per i redditi di lavoro dipendente e assimilati, 
  • la clausola di salvaguardia per l’attribuzione da parte del sostituto del bonus Irpef e del trattamento integrativo riferito agli ammortizzatori sociali, 
  • l’attribuzione del premio ai lavoratori dipendenti per il mese di marzo 2020. 

Mod. 770/2021

Nella modulistica del mod. 770/2021 relativo ai sostituti d’imposta, fanno il loro ingresso il credito derivante dall’erogazione del trattamento integrativo e delle somme premiali per il lavoro prestato nel mese di marzo 2020. Sono previsti anche nuovi codici nei prospetti riepilogativi, per individuare i versamenti tardivi delle imposte a seguito dell’emergenza sanitaria.

Mod. IVA/2021

Le novità recepite dal modello sono le seguenti:

  • la soppressione dell’obbligo di comunicazione delle dichiarazioni d’intento ricevute da parte dei fornitori di esportatori abituali
  • la riduzione dell’aliquota per le cessioni di beni da utilizzare per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica 
  • l’estensione del regime forfetario all’attività di oleoturismo
  • l’opzione per i contribuenti che eseguono prestazioni di servizi di telecomunicazione, teleradiodiffusione ed elettronici a committenti non soggetti passivi.

I commenti sono chiusi