FISCO » Dichiarativi » Dichiarazione 730

Invio delle dichiarazioni fiscali: ecco tutti gli abilitati alla trasmissione

29 Marzo 2018 in Notizie Fiscali
Fonte: Fisco e Tasse

L'Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento del 09.03.2018, ha incluso le società tra professionisti (iscritte negli albi dei dottori commercialisti/esperti contabili e consulenti del lavoro) tra i soggetti che possono inviare le dichiarazioni dei redditi. In base all'art. 3 comma 3 del DPR 322/1998, possono presentare le dichiarazioni in via telematica i seguenti soggetti:

  • iscritti agli albi dei dottori commercialisti, dei ragionieri, dei periti commerciali e dei consulenti del lavoro;
  • iscritti alla data del 30.09.1993 nei ruoli di periti ed esperti tenuti dalle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura per la sub-categoria tributi, in possesso di diploma di laurea in giurisprudenza o in economia e commercio o equipollenti o diploma di ragioneria;
  • associazioni sindacali di categoria tra imprenditori, indicate all'art. 32 comma 1 lett. a), b), c) del D.lgs. 241/1997, nonché quelle che associano soggetti appartenenti a minoranze etnico – linguistiche;
  • centri di assistenza fiscale per le imprese e per i lavoratori dipendenti e pensionati;
  • gli altri incaricati individuati con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze.

L'Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento del 9.3.2018, ha aumentato questa lista, prevedendo nuovi soggetti abilitati alla presentazione telematica delle dichiarazioni. Si tratta delle società tra professionisti iscritte all'albo dei:

  • Dottori commercialisti/Esperti contabili;
  • Consulenti del lavoro.

In questo modo l'Agenzia ha voluto colmare un vuoto normativo legato alle società tra professionisti. Finora, infatti, anche se era la società tra professionisti ad assumere l'incarico dell'invio telematico, la trasmissione doveva avvenire attraverso un professionista socio della società stessa.

SOGGETTI ABILITATI ALLA TRASMISSIONE DELLE DICHIARAZIONI

  1. iscritti agli albi dei dottori commercialisti, dei ragionieri, dei periti commerciali e dei consulenti del lavoro
  2. iscritti alla data del 30.09.1993 nei ruoli di periti ed esperti tenuti dalle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura per la sub- categoria tributi, in possesso di diploma di laurea in giurisprudenza o in economia e commercio o equipollenti o diploma di ragioneria
  3. associazioni sindacali di categoria tra imprenditori, indicate all'art. 32 comma 1 lett. a), b), c) del D.lgs. 241/1997, nonché quelle che associano soggetti appartenenti a minoranze etnico – linguistiche
  4. centri di assistenza fiscale per le imprese e per i lavoratori dipendenti e pensionati
  5. Nuovo: gli altri incaricati individuati con decreto del Ministro dell'economia e delle finanze
  6. Nuovo: società tra professionisti iscritte all'albo dei dottori commercialisti/Esperti contabili e dei consulenti del lavoro

 

I commenti sono chiusi