PRIMO PIANO

Il redditometro guida i controlli Gdf

29 Aprile 2010 in Notizie Fiscali
Fonte: Il Sole 24 Ore

Nel 2009 è cresciuto il numero di accertamenti sintetici. Grazie a questo strumento che consente di verificare l’effettiva capacità contributiva a fronte di alcuni elementi presuntivi di reddito, la Guardia di Finanza è riuscita a scovare 7.513 evasori totali che nel 2009 non hanno dichiarato basi imponibili per 13,7 miliardi di euro. L’attività della Gdf si è mossa a partire dall’analisi economica del territorio e del rischio, condotta attraverso l’interrogazione delle banche dati. L’azione di controllo costante e capillare sul territorio si è concretizzata con accertamenti ai fini delle imposte dirette, Iva, Irap, tasse automobilistiche, Tosap, Tarsu e Tia.

I commenti sono chiusi