LAVORO » Lavoratori dipendenti » Lavoro Dipendente

Dimissioni telematiche e malattia

7 Giugno 2016 in Notizie Fiscali

Sul sito del Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali, sono pubblicate nuove faq  riguardanti la nuova procedura delle dimissioni telematiche , introdotta dal D.Lgs. 151/2015, attuativo del  Jobs act. Tra le tante domande, ci si chiede , nel caso  il lavoratore si ammali durante il periodo di preavviso dopo l’invio della comunicazione telematica di dimissioni volontarie  e il datore di lavoro debba quindi  rinviare la chiusura del rapporto di lavoro, come si può comunicare la nuova data di cessazione se sono trascorsi i 7 giorni utili per revocare le dimissioni e variare la data?

Il Ministero chiarisce che in questo caso il lavoratore non deve revocare le dimissioni già comunicate perché la malattia non incide sulla sua manifestazione di volontà. Sarà cura del datore di lavoro indicare l’effettiva data di cessazione nel momento di invio della comunicazione di cessazione del rapporto di lavoro. L’eventuale discordanza tra la data di cessazione comunicata dal lavoratore e quella indicata dal datore di lavoro è del resto comprovata dallo stato di malattia del primo.

 

I commenti sono chiusi