PRIMO PIANO

Dichiarazione 730 precompilata : entro febbraio i dati sugli oneri

17 Dicembre 2014 in Notizie Fiscali
Con tre distinti provvedimenti del direttore dell’Agenzia delle Entrate di ieri 16 dicembre 2014, sono state stabilite le modalità di trasmissione ed il contenuto delle comunicazioni che i soggetti coinvolti, a partire dall’anno d’imposta 2014, dovranno inviare all’Anagrafe tributaria per permettere la dichiarazione dei redditi "precompilata". I dati saranno, inoltre, utilizzati per accertare la correttezza delle detrazioni e deduzioni operate. I provvedimenti attuano quanto previsto dall’art. 3 del D.Lgs. n. 175/2014 (decreto semplificazioni fiscali). Destinatari dei provvedimenti sono:
  • le assicurazioni, che dovranno trasmettere informazioni su assicurati e relativi premi detraibili (sono escluse le polizze concernenti la responsabilità civile e l’assistenza e garanzie accessorie);
  • gli enti previdenziali, ai quali spetta il compito di inviare i dati sui contributi previdenziali e assistenziali
  • le banche e gli altri intermediari finanziari che concedono mutui agrari e fondiari, dai quali l’At riceverà i "numeri" su interessi passivi e oneri accessori connessi alle somme erogate.
Le comunicazioni dovranno essere trasmesse all’Amministrazione fiscale entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello di riferimento dei dati. Per la "precompilata" dei redditi 2014, pertanto, si avrà tempo fino al 28 febbraio 2015. Per l’invio, le assicurazioni dovranno servirsi della piattaforma Sid (Sistema di interscambio dati), mentre gli enti previdenziali, le banche e gli intermediari finanziari utilizzeranno i canali Entratel o Fisconline.
 
 

I commenti sono chiusi