FISCO » Accertamento e riscossione » Antiriciclaggio

Comunicazione delle operazioni legate al turismo entro il 10 aprile 2019

8 Aprile 2019 in Notizie Fiscali

In deroga al limite dell'uso del contante (3.000 € dall'1/1/2016), gli operatori del commercio al minuto e le agenzie di viaggio e turismo, possono incassare in contanti le operazioni di vendita effettuate nei confronti di turisti entro il limite di 15mila Euro. Tale importo è stato così modificato dal D.lgs. 145/2018 con decorrenza 1.1.2019. In precedenza il limite era di 10.000 Euro. Tuttavia, per poter incassare in contanti importi così elevati è necessario comunicare all'Agenzia delle Entrate le operazioni di importo unitario pari o superiore a mille Euro e inferiori a 10mila euro, entro il 10.4.2019 per i soggetti mensili ed entro il 23.4.2019 per i trimestrali.

Per poter usufruire della deroga gli esercenti devono:

  • inviare una comunicazione preventiva all’Agenzia delle Entrate, esclusivamente in modalità telematica, utilizzando l'apposito modello (i cui termini e modalità sono stati stabiliti con provvedimento direttoriale del 23.03.2012);
  • acquisire dal cliente:

    • fotocopia del passaporto del cliente;
    • autocertificazione attestante:
    • la cittadinanza. Il cliente non deve essere cittadino italiano / comunitario / di uno Stato appartenente allo SEE (Spazio Economico Europeo);
    • la residenza (non italiana);
  • depositare in banca sul proprio c/c, il primo giorno feriale successivo all’operazione, le somme incassate e consegnare a quest’ultimo copia della ricevuta della comunicazione preventivamente inviata all’Agenzia delle Entrate con la quale si comunica di voler aderire a tale disciplina;
  • inviare un'apposita comunicazione all'Agenzia delle Entrate per le operazioni di importo unitario pari o superiori a 1.000 Euro e fino all’importo limite.

I commenti sono chiusi

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.