LAVORO » Lavoro » Rubrica del lavoro

Comportamento scorretto e danno lieve: giusto il licenziamento

11 Novembre 2013 in Notizie Fiscali
La Cass. civ., sez. lav., 31 ottobre 2013, n. 24588 ha stabilito che nel caso di licenziamento per giusta causa in conseguenza dell’abuso di beni aziendali da parte del dipendente . Nel caso specifico si trattava di una
lavoratrice-cassiera che aveva utilizzato in modo improprio la propria Carta Club della società in occasione di acquisti di clienti che ne erano sprovvisti, al fine di accumulare in proprio favore dei punti necessari al ritiro di premi.  Ai fini della valutazione della proporzionalità tra fatto addebitato e recesso,  è infatti da tenere in considerazione non l’assenza o la speciale tenuità del danno patrimoniale per l’azienda , ma la ripercussione sul rapporto di fiducia  tra impresa e lavoratore in quanto la sua  condotta piò essere sintomatica di un certo atteggiamento non corretto  del lavoratore stesso rispetto agli obblighi assunti.
 
 

I commenti sono chiusi