Codice fiscale per girare l’assegno

26 Giugno 2007 in Notizie Fiscali

Il decreto di prossima emanazione, se sarà approvato nei termini, interviene ad abbassare la soglia minima per le movimentazioni di denaro contante (dagli attuali 12.500 euro a 5.000 euro); gli assegni di importo superiore alla nuova soglia dovranno essere nominativi e non trasferibili, mentre quelli emessi a favore del traente (“a me medesimo”) potranno essere soltanto girati per l’incasso a banche o posta. Nel prossimo futuro banche e poste rilasceranno di norma assegni non trasferibili (per importi sotto la soglia servirà espressa richiesta del cliente). Nel caso di girata bisognerà indicare il codice fiscale del girante a pena di nullità della girata stessa.

I commenti sono chiusi

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.