PRIMO PIANO

Auto, margine tutto da provare

27 Febbraio 2008 in Notizie Fiscali
Fonte: Il Sole 24 Ore

Un operatore italiano, che acquisti un veicolo da un altro Stato Ue, applicando il regime del margine, per ottenere l’immatricolazione in Italia, deve presentare all’Agenzia delle Entrate diversi documenti, tra i quali la fattura di acquisto e la carta di circolazione estera. Successivamente l’Agenzia delle Entrate controlla la correttezza dell’operazione effettuata, appurata la quale gli Uffici finanziari consentiranno l’immatricolazione del veicolo.

I commenti sono chiusi