LAVORO » Lavoro » Rubrica del lavoro

Agevolazioni aree di crisi industriale: domande dal 4 aprile 2017

17 Marzo 2017 in Notizie Fiscali

Il Ministero Dello Sviluppo Economico, con Comunicato 09 marzo 2017,  ha reso noto che con decreto 24 febbraio 2017 sono state indicate le modalità ed i termini per la presentazione delle domande per l'accesso alle agevolazioni di cui alla legge n. 181/1989,  che riguardano  programmi di investimento nei Comuni ricadenti nelle aree di crisi industriale non complessa. Il decreto fissa, inoltre, l'apertura dei termini per le domande di accesso alle agevolazioni , che potranno essere presentate a partire dalle ore 12,00 del 4 aprile 2017.

Le agevolazioni  sono riservate alle società di capitali, comprese cooperative e società consortili, già costituite alla data di presentazione della domanda, e consistono in :

a) un finanziamento agevolato per il 50% degli investimenti ammissibili, da restituire in 10 anni  a cui si aggiunge un preammortamento massimo di 3 anni;

b) un finanziamento a fondo perduto e contributo diretto alla spesa non superiore al 25% dell’investimento ammissibile. L’ammontare del contributo dipende dalla localizzazione e dalla dimensione dell’impresa, oltre che dalla tipologia del regime di aiuto richiesto

c) un’eventuale partecipazione al capitale su richiesta dell’impresa.

fino ad un massimo 75% dell’investimento complessivo per :

  • l'acquisizione di nuove unità produttive innovative;
  •  l’ampliamento e/o la riqualificazione di stabilimenti esistenti attraverso la diversificazione della produzione con nuovi prodotti aggiuntivi o il cambiamento radicale del processo produttivo;
  • la realizzazione di nuove unità produttive o l’ampliamento di quelle esistenti che forniscano servizi turistici;
  • acquisizione uno stabilimento o di alcune sue parti (macchinari, attrezzature, ecc.).

Le modalità di intervento  sono stati fornite con la Circolare ministeriale 6 agosto 2015 .Il testo integrale del decreto è consultabile nel sito del Ministero dello sviluppo economico www.mise.gov.it.   Maggiori dettagli sono disponibili anche  sul sito WWW.INVITALIA .IT
 

 

Allegati:

I commenti sono chiusi