Sanzione antiriciclaggio: Cosa si intende per sanzione minima di 3.000 Euro nella normativa antiriciclaggio 2010?

26 Agosto 2010 in Domande e risposte

In base alla nuova normativa antiriciclaggio 2010, non possono essere applicate sanzioni di importo inferiore ai 3.000 euro. In particolare, una volta calcolato l’importo della sanzione prevista dalla normativa antiriciclaggio nel caso di specie, ad esempio l’1% in caso di trasferimento di denaro contante di importo uguale o superiore a 5.000 Euro, occorre verificare che l’ammontare risultante dall’applicazione della sanzione sia superiore a 3.000 Euro, in caso contrario sarà necessario applicare la sanzione minima di 3.000 Euro.
Esempio: trasferimento di assegno bancario di 55.000 Euro, senza clausola non trasferibile. La sanzione minima da applicare è pari al 5%, quindi 2.750 euro. Poiché 2.750 euro è inferiore alla soglia minima di 3.000 Euro, la sanzione da applicare sarà pari a 3.000 Euro.

I commenti sono chiusi

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.