PMI » Settori di Impresa » Agenti e Rappresentanti

Qual’è la misura del contributo previdenziale Enasarco 2011?

26 Maggio 2011 in Domande e risposte

Il contributo previdenziale si calcola su tutte le somme dovute a qualsiasi titolo all’agente o al rappresentante di commercio in dipendenza del rapporto di agenzia (provvigioni, rimborsi spese, premi di produzione, indennità di mancato preavviso).

Il contributo dovuto in favore degli agenti che operano individualmente o sotto forma di Società di persone è pari al 13,50% dell’importo delle provvigioni spettanti, di cui:
– 6,75% a carico del preponente;
– 6,75% a carico dell’agente (sotto forma di trattenuta espressamente indicata nella fattura di provvigioni).

La misura del contributo da calcolarsi con un minimale ed un massimale annuo, viene effettuato integralmente dalla ditta mandante che ne è responsabile ed è a carico di entrambe le parti: 50% mandante, 50% agente.

Nel caso di attività di agenzia svolta in forma di società di capitali, invece, non si applica l’aliquota del 13,50%, bensì si applica un’aliquota differenziata in base ai seguenti scaglioni di importi provvigionali annui:
– fino a € 13.000.000: aliquota del 2%;
– da € 13.000.000,01 a € 20.000.000: aliquota dell’1%;
– da € 20.000.000,01 a € 26.000.000: aliquota dello 0,5%;
– oltre € 26.000.000: aliquota dello 0,1%.
Non sono previsti minimali e massimali. I contributi sono, inoltre, interamente a carico del preponente.

I commenti sono chiusi