FISCO » IRPEF » Redditi di Capitale

Nel passaggio all’ aliquota del 26% cosa deve fare l’investitore?

30 Giugno 2014 in Domande e risposte
L’aumento dell’aliquota su conti correnti di deposito e titoli azionari   avviene in modo automatico dal 1 luglio 2014 ma il risparmiatore può utilizzare l’affrancamento delle plusvalenze sui  redditi diversi di natura finanziaria  pagando una imposta sostitutiva  pari al 20%  sulle plusvalenze maturate al 30 giugno, entro il 16 novembre 2014. Il calcolo potrà essere  effettuato sul costo fiscalmente riconosciuto delle attività finanziarie il valore alla data del 30 giugno 2014, in luogo dell’originario costo.
È prevista una diversa modalità di esercizio dell’opzione a seconda del regime scelto dal contribuente ossia a seconda che sia stato scelto il regime dichiarativo ovvero il regime del risparmio amministrato. In caso di risparmio amministrato , infatti l’intenzione di usufruire dell’affrancamento  va comunicata alla banca o all’intermediario finanziario entro il 30 settembre 2014.
 
 

I commenti sono chiusi