PRIMO PIANO

I passaggi interni tra attività separate concorrono alla determinazione del volume di affari?

11 Febbraio 2010 in Domande e risposte

I passaggi interni tra attività separate non concorrono alla determinazione del volume di affari.

Pertanto, tali passaggi, compresi nel quadro VE dei singoli moduli in quanto assoggettati al tributo, vanno indicati, unitamente alle cessioni di beni ammortizzabili, nel rigo VE38, al fine di ridurre il volume d’affari.
Va evidenziato che i passaggi interni di beni all’attività di commercio al minuto di cui all’art. 24, terzo comma (attività che liquidano l’IVA con la c.d. ventilazione delle aliquote), e da questa ad  altre attività, non sono soggetti all’imposta e non vanno indicati al rigo VE38.

I commenti sono chiusi