PRIMO PIANO

I cosiddetti “oneri di utilità sociale”, messi a disposizione dal datore di lavoro nei confronti della generalità dei dipendenti o di categorie di dipendenti e dei loro familiari a carico, sono tassabili?

13 Aprile 2010 in Domande e risposte

Gli “oneri di utilità sociale” messi a disposizione della generalità dei dipendenti o di categorie di dipendenti e dei loro familiari a carico per specifici scopi quali educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale e sanitaria e culto, non partecipano alla determinazione del reddito di lavoro dipendente purché vengano rispettate le seguenti condizioni:
• il datore di lavoro deve aver sostenuto la spesa “volontariamente”, cioè non in forza di un vincolo contrattuale;
• le opere ed i servizi devono essere messi a disposizione della generalità dei dipendenti o di categorie di dipendenti;
• le opere ed i servizi devono perseguire finalità di educazione, istruzione, ricreazione, assistenza sociale o culto.

I commenti sono chiusi

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.