PRIMO PIANO

E’ ancora necessaria l’assemblea per manifestare la volontà dei soci?

17 Febbraio 2008 in Domande e risposte

L’art. 2479 , 3. c. prevede la possibilità che i soci possono inserire nell’atto costitutivo una clausola che consenta di esprimere la loro volontà mediante consultazione scritta o sulla base del consenso espresso per iscritto.

Solo per alcuni casi tale previsione non è ammessa, quali:

  • le modificazioni dell’atto costitutivo e la decisione su operazioni sostanzialmente modificative dell’oggetto sociale o dei diritti dei soci, per le quali resta la necessità di delibera assembleare (art. 2479, quarto comma).

Se viene prevista l’espressione della volontà per iscritto i documenti sottoscritti dai soci devono indicare con chiarezza l’argomento oggetto della decisione ed il consenso alla stessa.

Il requisito della scrittura non sembra presupporre necessariamente il supporto cartaceo, potendosi in tal modo utilizzare, oltre a strumenti quali il fax, anche mezzi telematici firmati con una firma digitale.

In tutti i casi deve comunque essere garantita la chiarezza per evitare equivoci sull’argomento oggetto di decisione. (art. 2475 C.C.)

I commenti sono chiusi

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.