PRIMO PIANO

Cosa deve prevedere l’atto costitutivo di una srl?

18 Febbraio 2008 in Domande e risposte

La nuova normativa sulle s.r.l. è molto duttile e flessibile, e pertanto la stesura dell’atto costitutivo merita una particolare attenzione in quanto bisogna valutare attentamente le regole che si vogliono stabilire in deroga a quelle previste dal Codice.

Senza voler fare un elenco completo, si indicano alcuni punti che sicuramente meritano attenzione:

  • indicare con precisione le attività che costituiscono l’oggetto sociale
  • valutare con attenzione l’opportunità di non stabilire un termine di durata per la Srl.
  • Valutare se ci si vuole avvalere della possibilità di deroga al principio di proporzionalità tra conferimento e quota di partecipazione attribuendo diritti particolari nella distribuzione degli utili, poteri di amministrazione o diritti di veto su determinate decisioni.
  • Valutare l’opportunità di introdurre clausole di non trasferibilità della quota o clausole di gradimento;
  • Stabilire i casi in cui sarà possibile l’esercizio del diritto di recesso e le cause di esclusione, per giusta causa, del socio;
  • Stabilire le modalità di esercizio dell’amministrazione (congiunta o disgiunta) e la ripartizione delle materie di competenza dell’assemblea e degli amministratori.
  • Stabilire se si vuole procedere, quando non è obbligatorio per legge, alla nomina di un collegio sindacale o di un revisore contabile.

I commenti sono chiusi

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.