PRIMO PIANO

Come effettuare il ravvedimento operoso per l’omesso-carente versamento dell’acconto Iva?

9 Gennaio 2010 in Domande e risposte

Il ravvedimento operoso per l’omesso o irregolare versamento acconto Iva,  è possibile quando non siano iniziate attività di accertamento. Il contribuente verserà l’imposta  utilizzando lo stesso codice tributo previsto per l’acconto (6013 per i mensili e 6035 per i trimestrali)  e gli interessi legali nella misura del  3% fino al 31 dicembre 2009 e 1%  dal 1 gennaio 2010 con il codice tributo 1991.

Verserà anche la sanzione agevolata:

  • Del 2,50  se il ravvedimento avviene entro 30 giorni;
  • Del 3% se il ravvedimento è successivo ai 30 giorni dalla scadenza di legge ma entro il termine di presentazione della dichiarazione relativa all’anno nel corso del quale è stata commessa la violazione. La sanzione si versa utilizzando il codice tributo 8904 del modello F24.

I commenti sono chiusi

Lascia un commento

Devi sessere loggato per lasciare un commento.