PRIMO PIANO

Come bisogna regolarsi per il rimborso forfettario?

15 Febbraio 2006 in Domande e risposte

Le indennità di trasferta sono escluse dall’imponibile fino all’importo di euro 46,48 al giorno, elevate a euro 77,47 per le trasferte all’estero.

La quota di indennità che non concorre a formare il reddito non subisce alcuna riduzione in relazione alla durata della trasferta e, pertanto, anche nell’ipotesi di trasferta inferiore a 24 ore o, più in generale, di trasferta che per la sua durata non comporti alcun pernottamento fuori sede, la quota di franchigia esente resta la medesima.

I rimborsi analitici delle spese di viaggio, anche sotto forma di indennità chilometrica, e di trasporto non concorrono comunque a formare il reddito quando le spese stesse siano rimborsate sulla base di idonea documentazione, mentre restano assoggettati a tassazione tutti i rimborsi di spesa, anche se analiticamente documentati, corrisposti in aggiunta all’indennità di trasferta.

I commenti sono chiusi